Cannamella

Lunch Concert: Quanto dolce è quell'ardore

Lunch Concert: Quanto dolce è quell'ardore
Lunch Concert: Quanto dolce è quell'ardore

06.09.2006

Fiery cantatas about lewd girls, intriguing courtesans, and jealous lovers (in e.g. the temptation of Dafne) were all the rage in baroque Europe. The Sicilian and Neapolitan composers whose work takes center-stage here were masters of this theatrical style.

The Cannamella ensemble lets you taste the love and passion of those Mediterraneans, with cantatas and lively concertos.


Antonio VIVALDI (1678-1741): 
All’ombra di sospetto RV 678. Cantate recit.
- Concerto in d. allegro.

Il barone Emanuele D’ASTORGA (1680-ca. 1755):
- Che fai, che pensi, e che risolvi?, Cantate à voce sola con violini

Domenico SCARLATTI (1685-1757):
- Sonata in D, K478

Francesco MANCINI (1672-1737):
Quanto dolce è quell’ardore, Cantata à Voce sola di Soprano, con Oboè Solo

Antonio CALDARA (1670-1736):
- Cantata Il giuoco del quadriglio. Introduzione, allegro.
- Dafne. Dramma pastorale per musica. Atto primo, scena IV, recit.
- Dafne, Dramma pastorale per musica. Atto secondo, scena I. Recitativo e aria 'Augeletti, zefiretti'

soprano Betsabé Haas
recorder/baroque oboe/dir Aline Hopchet
violin Birgit Goris
violin Liesbeth Nijs
cello Nele Stuyck
harpsichord  Bart Naessens
copresentation Kaaitheater
coproduction Festival van Vlaanderen Brussel/Bruxelles